Impressionisti segreti

con Nessun commento

Impressionisti segreti mostra roma 2019-2020

 

Dal 6 Ottobre 2019 all’8 Marzo 2020 presso il Palazzo Bonaparte, a Piazza Venezia, la più grande mostra sugli impressionisti che Roma abbia mai ospitato.

 

Per l’inaugurazione, infatti, del nuovo polo culturale, situato nel piano nobile del Palazzo si è pensato a un importante evento di richiamo internazionale omaggiando il movimento artistico francese più conosciuto al mondo: l’Impressionismo.

 

La Mostra

Oltre 50 opere degli impressionisti più famosi da Renoir a Cézanne, da Pissarro a Signac, e poi Cross, Gonzalès, Morisot, Van Rysselberghe, Caillebotte e naturalmente Gauguin e Monet. Provenienti dalle più importanti collezioni private del mondo e generalmente non visitabili, rappresentano un’occasione rara, per non dire unica, di godere dei “segreti” dei maestri che hanno saputo cogliere gli effetti transitori della luce e del colore.

 

Prodotta e realizzata dal Gruppo Arthemisia con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia e della Regione Lazio, la cura è stata affidata a esperti di grande livello internazionale: Claire Durand-Ruel, che ha nel proprio DNA la sensibilità la conoscenza del mondo artistico, essendo discendente di quel Paul Durand-Ruel che fu primo sostenitore degli impressionisti e che rivoluzionò il ruolo del mercante d’arte, la direttrice scientifica del Musée Marmottan Monet di Parigi, sede delle più ricche collezioni al mondo di Claude Monet, e Berthe Morisot, già curatrice della mostra su Monet ospitata dal Vittoriano che richiamò oltre i 450.000 visitatori. Una garanzia, quindi, di competenza e di esperienza di assoluto valore aggiunto.

 

Sarà più immediato e puntuale l’immergersi nella rotta segnata da questi artisti che rifiutano i riferimenti della pittura accademica riflettendo su una nuova estetica, spostando l’attenzione sul colore naturale degli oggetti in un momento preciso. È il tentativo di riproporre le stesse impressioni visive osservate dal vivo, e infatti è abitudine che dipingano all’aperto. E i giochi di luce sull’acqua e i riflessi delle increspature sono esempi della loro tecnica che abbandona i colori grigi e neri per l’utilizzo di nuovi colori puri e intensi complementari, evitando la linearità della forma per estendere tutti i possibili soggetti dipinti.

 

Gli Impressionisti

 

La prima mostra, indipendente dal salone ufficiale dell’Accademia di Francia, si svolse nel 1874. Il nome che definì la nuova ondata artistica fu tratto da un quadro di Monet, Impressione, levar del sole, al quale un giornalista satirico si ispirò per un articolo derisorio nei loro confronti, e che gli stessi artisti mantennero per descrivere perfettamente la loro intenzione di trasmettere le impressioni visive.

 

All’epoca il pensiero scientifico iniziava a definire ciò che l’occhio percepiva da ciò che il cervello comprendeva. In pratica a considerare che appartenevano e due ambiti diversi. Gli impressionisti si concentrarono sul primo ambito per provare a catturare i fenomeni ottici della luce e a costruire oggetti da macchie di puro colore che si armonizza o va in contrasto.

 

Il Palazzo Bonaparte

 

La sede della mostra rappresenta un ulteriore elemento di richiamo. Come dicevamo all’inizio, l’inaugurazione del restaurato Palazzo Bonaparte, aggiunge suggestione e fascino. La costruzione barocca, ma dal rigore rinascimentale fu acquistato nel 1818 dalla madre di Napoleone, Maria Letizia Ramolino, che innamoratasi del gioiello architettonico, visse lì fino alla sua morte nel 1836. Progettato dell’architetto Giovanni Antonio De Rossi conta circa 3000 mq ricchi di stucchi, affreschi e mosaici. Dal 1972 è diventato patrimonio immobiliare di Generali, che, dopo il restauro iniziato nel 2017, conta di diventare un nuovo polo di arte e cultura che oltre a mostre di primissimo valore possa ospitare eventi culturali e didattici con attenzione particolare ai giovani e alle famiglie.

 

Info, Orari e Costi

Impressionisti segreti, Palazzo Bonaparte, Piazza Venezia 5

Dal 6 Ottobre 2019 all’8 Marzo 2020

Orario: Dal Lunedì al Venerdì h 9-19, Sabato e Domenica h 9-21

Aperture straordinarie: Venerdì 1 Novembre e Domenica 8 Dicembre h 9-21, Martedì 24 Dicembre h 9-15.30, Mercoledì 25 Dicembre h 15.30-21, Giovedì 26 Dicembre h 9-21, Martedì 31 Dicembre h 9-15.30, Mercoledì 1 Gennaio h 15.30-21, Lunedì 6 Gennaio h 9-21

Costi: Intero € 15 (con audioguida € 16), Ridotto €13 (con audioguida € 14), Ridotto bambini (4-11 anni) € 7, Ridotto gruppi (min 15 max 25) € 12

La biglietteria chiude un’ora prima

Info: 06 8715111